Piano Emergo

piano emergo milano

Per tutti noi il lavoro assume una funzione molto importante per il benessere dell’individuo. Nel caso della persona con disabilità, il fatto stesso di recarsi al lavoro, di entrare in un’organizzazione e in una struttura, aiuta a fortificare la propria identità personale e il proprio ruolo. Tale processo lo si può definire di “empowerment”, ovvero la possibilità di superare situazioni di svantaggio e quindi sviluppare una crescita non solo professionale ma anche personale.

Il collocamento mirato viene descritto dall’articolo 2 della legge 68/99 e indica un collocamento ad hoc della persona disabile in azienda. Per fare ciò deve esserci una considerazione di tutti i fattori che andranno ad impattare nella relazione azienda/lavoratore: dall’organizzazione del lavoro alla semplice logistica, dai processi produttivi coinvolti fino alle interazioni con i colleghi più stretti.

Per mettere in atto tale programma, disponiamo al nostro interno  di qualificate professionalità esperte sia per l’ambito psicologico  che sociologico.

Servizi erogati con Piano Emergo:

Anamnesi della situazione del soggetto tramite la valutazione dell’area intellettiva, affettiva, delle capacità comunicative, dell’integrazione sociale, delle autonomie e della motivazione all’inserimento lavorativo. Tale approfondimento viene effettuato grazie ad una prima acquisizione di informazioni relative al soggetto, attraverso la rilevazione del  Bilancio di Competenze di cui dispone il soggetto disabile, colloqui in itinere con il soggetto disabile e raccolta di informazioni dal contesto famigliare.

La costruzione di una rete avviene grazie al contributo richiesto a Servizi Sociali del Comune di residenza del soggetto; essi delineano la situazione socio-culturale in cui i soggetti disabili sono inseriti e Medici e specialisti di nomina istituzionale : hanno in cura i destinatari e forniscono  relazioni diagnostiche specialistiche (in merito alla salute psico-fisica). La rete tra operatore, servizi, medici e famiglia permette di monitorare altresì lo stato psicofisico del soggetto nella fase di accompagnamento durante il periodo di inserimento lavorativo.

Dopo un attento esame delle caratteristiche personologiche del soggetto disabile, del percorso formativo effettuato e delle competenze maturate, viene avviata  una ricerca delle aziende nelle quali la persona può dare il proprio contributo lavorativo. Orientamento e Formazione Srl avendo  già avviato da diverso tempo collaborazioni con diverse imprese e cooperative nel territorio di Milano e hinterland, dispone di una estesa mailing di imprese sensibili e interessate ad accogliere presso la propria impresa  persone disabili.  Sono ormaiconsolidate diverse  partnership con Istituzioni scolastiche,  Enti e Servizi comunali (biblioteche, uffici).

Il progetto viene elaborato attraverso la considerazione degli elementi diagnostici e funzionali del soggetto, ponendo degli obiettivi raggiungibili e soggettivi. Attraverso la progettazione e successiva erogazione  di percorsi formativi specifici rivolti ai singoli    o a piccoli gruppi di destinatari si agevola inoltre il loro processo di apprendimento o consolidamento delle procedure e delle mansioni da espletare nel contesto lavorativo; nell’ottica di pianificare un piano di inserimento il più aderente alle specifiche necessità sia aziendali che del singolo destinatario vengono  elaborate  apposite schede, effettuati colloqui in itinere e la definite  strategie relative. Per agevolare l’inserimento lavorativo, è inoltre previsto  l’accompagnamento iniziale da parte dei nostri tutor , del soggetto disabile nel contesto prescelto.

Sia che si tratti di un percorso direttamente funzionale all’inserimento lavorativo sia che si tratti di percorsi tesi a migliorare in senso lato la preparazione culturale e professionale posseduta dai soggetti destinatari  di un programma mirato (per esempio come Dote Emergo), è prevista l’erogazione di processi formativi  qualificati e opportunamente progettati a partire dalle personali condizione di presentate dai singoli. Esempi di percorsi formativi sono l’alfabetizzazione informatica, quella linguistica (lingua inglese), la moderna cultura del lavoro o altri percorsi formativi direttamente segnalati dai destinatari e rispondenti a specifiche necessità e desiderata. Le metodologie didattiche impiegate presuppongono sia interventi di carattere frontale che fortemente interattivo accanto a sessioni di role playing. Le lezioni sono normalmente erogate presso le nostre aule didattiche che dispongono di adeguate e adeguate attrezzature e supporti tecnici (per esempio nel caso dei laboratori di informatica ogni destinatario  lavora su una postazione individuale).

 

Da un punto di vista economico un’azienda ha molti vantaggi fiscali nell’assumere una persona appartenente alle categorie protette. Oltre a ciò un’impresa, ubicata nella CITTA’ METROPOLITANA,  può attivare un programma denominato Piano Emergo, che garantisce altresì un sostegno all’inserimento aziendale del disabile attraverso gli Enti Formativi Accreditati e, come noi,  inseriti nel catalogo provinciale.

Il Piano Emergo è un programma promosso dalla Città Metropolitana di Milano  che permette all’Ente accreditato in Regione per i servizi al lavoro, di porsi da tramite tra l’azienda e il disabile e favorire quindi l’inserimento lavorativo di quest’ultimo supportandolo con una serie di servizi e tutoring. La persona disabile verrà inserita in un contesto lavorativo a costo zero per l’azienda ospitante in quanto, il percorso di tirocinio di sei mesi, è finanziato direttamente dalla Città metropolitana di Milano. L’obiettivo principale è quello quindi di aumentare le competenze della persona ( a livello individuale, sociale e lavorativo) e implementare l’occupazione dei soggetti appartenenti alle categorie protette.

 

Per approfondimenti clicca qui