Soft skill

soft skill milano

Sempre con la finalità di arricchire il bagaglio di competenze professionali posseduto dai singoli soggetti in cerca di occupazione, sulla base dei fabbisogni formativi rilevati sul campo in anni di esperienza, eroghiamo i seguenti processi formativi.

Revisione curriculum e preparazione al colloquio di selezione

Il corso di formazione si propone l’obiettivo di trasferire ai partecipanti un ventaglio di competenze utili a gestire efficacemente il processo di ricerca lavorativa.

Il percorso formativo è articolato in tre moduli indipendenti ma strettamente correlati tra loro:

Modulo 1: Cosa scrivere (l’autovalutazione delle competenze): Vengono forniti gli strumenti utili a mettere in luce i propri punti di forza e di debolezza, con l’obiettivo di far emergere il bagaglio di competenze che caratterizza il profilo del candidato. Questo primo modulo pone le fondamenta per la scrittura di un curriculum efficace.

Modulo 2: Come scrivere (il Curriculum vitae): Partendo dalla descrizione dei diversi modelli di curriculum, questo modulo prevede l’analisi del curriculum europeo (utilità, struttura, come scriverlo), focalizzando l’attenzione sulle strategie utili a far risaltare le proprie competenze. Inoltre verrà analizzata l’importanza della dinamicità del curriculum: come adattarlo alla posizione per la quale ci si vuole proporre.

Modulo 3: Come presentarsi (il colloquio di selezione): l’obiettivo di questo modulo è maturare una maggiore consapevolezza dei comportamenti operati durante un colloquio di selezione. Sono previste simulazioni pratiche videoriprese con successiva discussione in plenaria delle performance.

Durata delle attività d’aula: 12 ore

 

Comunicazione e assertività

 il corso di formazione ha l’obiettivo di fornire le basi per una comprensione chiara, globale ed approfondita delle dinamiche comunicative. Partendo dagli assiomi della comunicazione, ci si focalizzerà sull’assertività come stile comunicativo e relazionale.

L’Assertività, dal latino “Asserere”, ovvero asserire, consiste nella capacità di esprimere in maniera chiara ed efficace le proprie emozioni ed idee, senza sopraffare il nostro interlocutore. Tale approccio si fonda sul saper ascoltare, prestando attenzione non solo al contenuto razionale ma anche a quello emotivo della comunicazione. Durante il percorso formativo verranno analizzate le quattro componenti della comunicazione assertiva: verbale, cognitiva, emotiva, non verbale.

Durata delle attività d’aula: 16 ore

La comunicazione telefonica

Il colloquio di lavoro al telefono è spesso il primo passo di un processo di selezione, una sorta di filtro preliminare da parte delle aziende. Per questo motivo è essenziale essere in grado di gestirlo efficacemente. Il percorso formativo proposto ha l’obiettivo di fornire le competenze necessarie a gestire questa situazione, attraverso un taglio molto pratico, con continui esempi, suggerimenti, giochi di ruolo ed esercitazioni pratiche.

Il corso si articola nei seguenti argomenti:

  • Il telefono come strumento di ricerca attiva del lavoro
  • Ansia da prestazione: come superarla
  • La comunicazione verbale e paraverbale al telefono: cosa trasmettono le nostre parole e cosa trasmette la nostra voce.
  • Come presentarsi: effetto prima impressione
  • L’assertività come strumento per sviluppare efficacia comunicativa
  • Come rispondere alle domande: l’importanza della preparazione personale e il metodo STAR
  • Quali informazioni richiedere
  • Come concludere la telefonata

Durata delle attività d’aula: 12 ore

Le tecniche per la gestione dello stress: le strategie di coping

Lo stress è un insieme di reazioni di natura sia fisiologica e psichica che l’organismo mette in atto per rispondere a una data situazione.  Ognuno di noi risponde agli eventi stressanti in maniera diversa, dal momento che ognuno di noi nell’arco della vita fa esperienze diverse, apprende diverse strategie di azione e di pensiero. Esistono sostanzialmente due tipologie di stress: l’eustress (positivo) e in distress (negativo)

Con strategie di coping si riferisce all’insieme degli sforzi cognitivi e comportamentali attuati per controllare specifiche richieste interne e/o esterne che vengono valutate come eccedenti le risorse della persona (Lazarus, 1991) e che quindi possono essere fonte di stress.

Il coping è un processo dinamico, costituito da una serie di risposte reciproche, attraverso le quali ambiente e individuo si influenzano a vicenda e comprende una serie di azioni, sia cognitive che comportamentali, finalizzate a controllare l’impatto negativo dell’evento stressante. Il nostro corso ha l’obiettivo di prendere coscienza di tali comportamenti per metterli in atto efficacemente.

Durata delle attività d’aula: 12 ore

La motivazione e rimotivazione al lavoro

il percorso formativo si apre con un’analisi della perdita del lavoro intesa come un evento complesso e multidimensionale, che coinvolge diversi aspetti: la perdita del ruolo di lavoratore e di uno strumento di sostentamento economico; il cambiamento delle attività quotidiane; delle interazioni sociali e della percezione di  Sè. Non avere una occupazione lavorativa porta il soggetto a smarrire il ruolo sociale precedentemente acquisito, quindi la capacità di sostenere se stessi e la propria famiglia.

Il percorso formativo ha l’obiettivo di favorire nei partecipanti una presa di coscienza delle proprie potenzialità, cercando di creare le premesse affinché possano affrontare le emozioni negative, migliorare il livello di autostima e acquisire consapevolezza delle proprie risorse.

Durata delle attività d’aula: 16 ore